Restyling del marchio aziendale: quando va fatto?

Quando è il momento migliore per aggiornare un marchio?
Scelte così importanti non vanno fatte a caso, e ci sono dei criteri
ben definiti per capire se e quando va cambiato.

Il marchio è fondamentale per l’immagine di un’azienda: è capace di esprimere a prima vista tutti i valori propri del brand, la filosofia dei prodotti e dei servizi, e di comunicarli sinteticamente, restando impresso nella mente immediatamente e in maniera indelebile.

Un marchio ben creato dura per tutta la vita di un’azienda, proprio perchè è qualcosa di strettamente legato alla sua essenza e non un semplice esercizio di stile.

Ma è anche vero che un’azienda è dinamica, cambia ed evolve continuamente. I marchi dei brand più famosi sono sempre riconoscibili, ma hanno subito nel tempo numerosi aggiornamenti. Questi restiling non sono mossi dal semplice desiderio di conformarsi alle tendenze grafiche del momento, dietro ogni restyling c’è molto di più.

Nella vita di un’azienda ci possono essere momenti di grande cambiamento, così importanti che è opportuno siano comunicati a tutti: dipendenti, clienti e fornitori.

Allineare il marchio alla nuova prospettiva aziendale a questo punto non è più una scelta ma diventa una vera e propria necessità, con un restyling la cui la cui intensità è pari al quella cambiamento stesso.

Il marchio aggiornato sarà così capace di assolvere il suo obiettivo primario: rappresentare appieno l’azienda nella sua autenticità.