Il tempo è denaro, davvero!

L’obiettivo di ogni azienda è quello di fare profitti: su questa affermazione è facile essere d’accordo.

Il ragionamento si fa però più complesso quando ci si confronta su come raggiungere i nostri obiettivi commerciali ed economici.

Alcuni modelli di business si basano sulla ricerca costante di nuovi clienti per garantire un costante flusso di entrate, altri si focalizzano maggiormente sulla “capitalizzazione” del cliente acquisito, nel continuo tentativo di vendergli nuovi e più costosi prodotti e servizi: due metodi sicuramente validi, il primo basato sulla quantità, il secondo sulla qualità delle vendite.

C’è però un terzo parametro che troppo spesso sfugge alla nostra analisi, ma che può assumere la stessa importanza strategica nel raggiungimento dei nostri obiettivi: il tempo.

La saggezza popolare ci dice che il tempo e denaro, ma non è solo un eufemismo.

Quanto è importante avere la capacità di risparmiare tempo?
Avere più tempo significa avere la possibilità di analizzare i dati che abbiamo a disposizione, per prendere decisioni strategiche più efficaci.

Un’azienda di trasporti ad esempio può scegliere l’assicurazione più conveniente per la sua flotta, risparmiando il 10% sui costi fissi. Un’azienda di produzione può elaborare una ridistribuzione dei processi più efficiente, risparmiando il 5% sul costo dei dipendenti.

Oggi ci sono strumenti, come i moderni gestionali, che consentono alle aziende di risparmiare temporisparmiare risorse e aumentare davvero i propri profitti.